Cerca
Toggle location

Digitalization e Networking non fanno riferimento solamente a veicoli connessi e nuovi concetti di mobilità per il settore automotive. Anche produttori e fornitori devono fra fronte alle nuove sfide rappresentate dall’Industry 4.0. Ma cosa caratterizza una “smart factory?”. Come possono le aziende far diventare l’Internet of Things parte integrante delle future soluzioni? Come devono adattarsi le aziende e le loro persone al nuovo futuro digitale? BearingPoint is looking at solutions for current challenges in automotive production networks, from horizontal and vertical integration to the issue of how increasingly more existing data and data analyses can be used for process optimization.

BearingPoint cerca soluzioni per risolvere le attuali sfide nelle reti di produzione in ambito automotive, dall’integrazione orizzontale e verticale fino alla necessità di analizzare i sempre più crescenti dati al fine di ottimizzare i processi

Digital Twin

Una delle sfide più rilevanti è rappresentata dal sempre più breve ciclo di go-to-market, il quale richiede un processo di sviluppo rapido e privo di errori. Digitalizzazione e connettività pervasiva stanno già permettendo ai processi di pianificazione e sviluppo di ottimizzare la virutal image di prodotti, impianti produttivi ed interi stabilimenti. Tali meccanismi fanno riferimento al Digital Twin, ovvero l’immagine digitale di prodotti reali.

I professionisti di BearingPoint concordano nell’affermare che il Digital Twin rappresenta un importante elemento per l’aumento dell’efficienza. Alla base dell’immagine virtuale ci sono i modelli 3D intelligenti, costruiti in real-time attraverso tutti i parametri di processo e funzioni degli oggetti reali. Tutto ciò consente una simulazione realistica in ambiente computer-assisted. L’obiettivo è che il modello fornisca tutte le informazioni che si sarebbero potute ottenere durante un’ispezione fisica. Inserendo i dati in real-time nel modello, si possono ottenere previsioni di malfunzionamenti ed ottimizzazioni di processi.

Questo nuovo volume di informazioni apre un mondo di nuove possibilità. Durante la fase di design e pianificazione di stabilimenti produttivi, l’utente è già in grado di utilizzare l’ambiente virtuale. Ad esempio, è possibile adattare un prototipo digitale con effort limitato in ogni momento, assicurando commissioning senza complicazioni.

I dati raccolti vengono caricati su una piattafaroma cloud, garantendo l’accesso alle informazioni per successivi cambiamenti, manutenzioni o servizi. Usando l’immagine digitale, l’owner del processo ed lo staff coinvolto possono risolvere numerose problematiche in modo facile e veloce. Inoltre, i processi logistici e lo stock di materiali possono essere controllati e coordinati in modo efficente nel più breve tempo possibile.

I clienti possono beneficiare dei seguenti vantaggi:

  • Diminuzione del rischio di errori e malfunzionamenti
  • Diminuzione di downtime e manutenzione
  • Ottimizzazione delle operazioni negli stabilimenti lungo tutto il loro cicila di vita
  • Aumento dell’efficienza di risorse ed energia
  • Semplificazione della messa in funzione con un significante risparmio di tempo
  • Operazioni prive di errori sin dall’inizio

Factory Navigator

Data Analytics Software in Logistics – Factory Navigator

Oltre all’interscambio fra processi di pianificazione e sviluppo per una pronta operatività sul mercato, le efficienze produttive e logistiche sono diventate un fattore critico di successo. Nonostante la necessità di tagliare i costi, ci si aspetta che i processi logistici funzionino in modo perfetto e con costi minimi e molte aziende si trovano in difficoltà nel bilanciare questi due elementi.

BearingPoint aiuta i clienti a raggiungere l’eccellenza logistica con la propria soluzione Factory Navigator. Factory Navigator è un prodotto software innovativo per la simulazione e ottimizzazione di produzione e processi logistici. Le aree di applicazione sono svariate. Factory Navigator permette di risolvere i problemi logistici dallo storage alla distribuzione

Le sfide tipiche sono:

  • Necessità di ridurre i costi logistici e migliorare i relativi servizi
  • Deficit di processo a dispetto di eccesso di capacità e grandi stock in magazzino
  • Incapacità di identificare potenziali saving a fronte della consapevolezza di notevoli costi nascosti
  • Mancanza di sistemi di notifica real-time e di capacità di risolvere problematiche in maniera proattiva
  • Elevata complessità di processo e trasparenza inadeguata
  • Assenza di strumenti idonei al supporto alle decisioni

I professionisti BearingPoint utilizzano Factory Navigator per aiutare i clienti a raggiugere i loro obiettivi. Attraverso funzioni analitiche innovative, Factory Navigator è in grado di fornire un profonda comprensione della situazione, grazie alla precisione del modello ed all’abilità di descrivere i processi con il giusto livello di dettaglioThese results are used to optimize logistics processes, carry out risk assessments or reduce costs. What-if comparisons allow for a quick and risk-free assessment of the proposed changes.

Questi risultati vengono usati per ottimizzare i processi logistici, condurre valuatazioni sui rischi o ridurre i costi. Le ananlisi what-if permettono una valutazione semplice e priva di rischio dei cambiamenti proposti.

L’architettura software di Factory Navigator permette la generazione automatizzata di modelli basandosi su varie sorgenti di dati come SAP ERP, fornendo quindi una soluzione all-time feature sul mercato. Modelli analitici ritagliati sulle diverse esigenze vengono creati automaticamente dai dati specifici dell’azienda utilizzando diverse interfacce. I risultati sono precisi e i cicli di problem-solving sono brevi e cost-effective.

Di conseguenza, gli utenti ottengono i seguenti risultati:

  • Riduzione dei costi di logistica, di capitale operativo e identificazione di nuovi potenziali fonti di risparmio
  • Miglioramento delle performance logistiche
  • Ottimizzazione dei processi logistici e valutazione dei processi decisionali
  • Sicurezza di decisioni strutturate e process-oriented
  • Riduzione del rischio operativo attraverso real-time warnings per i processi logistici
  • Aumento della trasparenza dei processi logistici e integrazione degli stakeholders